La scelta dei pannolini lavabili, come tutte le scelte che riguardano i figli, andrebbe presa di comune accordo fra mamma, papà e chiunque si occupi del bambino. Ma se il papà non è convinto? Niente paura, pannolini lavabili e papà vanno d’accordo, parola di… papà!

Di solito gli articoli di questo blog sono scritti a quattro mani, cerchiamo di dare consigli e spunti utili a chi è genitore come noi. Ma questo è un post particolare, e questa volta la parola la prendo solo io, il “papà lavabile” di casa. E allora ecco, tra il serio e il faceto, i dieci punti per cui ho amato usare i pannolini lavabili con i miei figli.

1. Perché ho risparmiato soldi

Quando ho scoperto di diventare padre, una delle prime preoccupazioni è stata quella economica. Un lavoro a tempo determinato non dava certezze. Poi ho scoperto che i bimbi sarebbero stati due, e allora un po’ di panico l’ho avuto. Forse perché sono cresciuto in una società in cui il padre aveva il dovere morale di garantire soldi e prosperità alla famiglia. E anche se i tempi sono cambiati, è dura cambiare forma mentis. Questa è stata la prima motivazione che mi ha spinto ad appoggiare l’idea di Sara di usare i pannolini lavabili: il risparmio (moltiplicato per due).

2. Perché non avevo il carrello pieno di usa e getta

Al di là dell’aspetto economico, ce n’è uno non da meno: se il carrello della spesa è pieno di pannolini, dove metti la birra?

pianeta ecologia small 150x1143. Perché ho fatto qualcosa di buono per il pianeta

Sono nato in campagna, cresciuto fra galline e conigli, pescando trote e sbucciandomi le ginocchia. Ma da “bravo” uomo occidentale, il mio impatto sul pianeta è pessimo. E allora i lavabili mi hanno fatto sentire bene, mi hanno fatto capire che anche io posso fare qualcosa di concreto con una mia scelta.

4. Perché ho smesso di trasportare il bidone del secco residuo

All’inizio la nostra famiglia abitava al terzo piano di un palazzo. Non abbiamo iniziato da subito con i pannolini lavabili, ma dopo un breve periodo. Periodo nel quale, ogni lunedì sera, dovevo portare in ascensore un bidone strapieno di PPP: Pesantissimi, Puzzolenti, Pannolini!

5. Perché mi davano del tempo con la mia compagnabreack small

Noi abbiamo scelto dei pannolini lavabili pocket, la sera li raccoglievamo dallo stendibiancheria e li preparavamo per il giorno dopo. Era un rito semplice, da fare senza pensieri. Ma era un momento solo mio e per la mia compagna, con i bambini a letto. Un gesto semplice, si inseriscono gli inserti nella tasca e il pannolino è pronto. Ma proprio la sua semplicità lo rende perfetto per un momento intimo: una tisana fumante, un gesto ripetuto e la possibilità di parlare. E’ un ricordo prezioso, che serbo nel cuore. Paradossale che sia associato ad un pannolino, l’oggetto che ogni genitore odia: potere dei lavabili, no?

6. Per un senso di rivalsa

Quando ho scoperto di diventare papà, ho iniziato a leggere molti libri. Mi piace arrivare preparato ai momenti importanti della vita. E, sistematicamente, trovavo libri che parlavano dei bambini rivolgendosi esclusivamente alle mamme. Non ne faccio una questione di discriminazione, ma usare i lavabili, saperli gestire e lavare, mi ha dato modo di avere la mia piccola rivincita su chi pensa che solo la mamma sappia occuparsi dei propri bambini.

7. Perché mi piace conoscere cose nuove

Sono un curioso di natura. Scoprire cos’è l’acido citrico, imparare la storia della seta buretta, imparare a usare i programmi della lavatrice. Tutte piccole cose che ora fanno parte del mio bagaglio di conoscenze. E ogni novità arricchisce, non trovi?

 8. Perché non so dire di no alle promoter

Proprio non ce la faccio. Se una promoter mi ferma fra una corsia e l’altra, non riesco a svicolarmi, compro improbabili 3X2 di prodotti che nemmeno mi piacciono. Mi dispiace dire di no ad una persona che sta in piedi per 10 ore in un centro commerciale. I pannolini lavabili in questo caso mi hanno salvato la vita. Quando la promoter di turno vedeva avvicinarsi me e la mia compagna, assieme ai nostri due bimbi, le si illuminavano gli occhi, pensava di poterci già rifilare trenta pacchi di pannolini usa e getta. E invece con un sorriso e senza mentire potevo rispondere: “Grazie ma non ci servono. Noi usiamo i lavabili”. Spezzavo il sogno di una vendita super, ma davo un messaggio e avevo la risposta pronta.

9. Perchè io non mi metterei mai mutande di plastica

Questo è un ragionamento spiccio, ma sensato. Io non vorrei mai mettermi delle mutande di plastica super assorbenti. Mi piace che la mia pelle stia a contatto con il cotone. E allora perché dovevo imporre la plastica a mio figlio? Ogni volta che li cambiavo, ero felice di fare qualcosa di sano per loro, non è cosa da poco.

10. Perché ho fatto del bene ai miei figli

Non è morale e nemmeno retorica. Ma esiste qualcosa di più bello per un padre che fare qualcosa di bello per i propri figli?

 baby 21249 640 290x220

Insomma, usare i pannolini lavabili è alla portata di tutti, non richiede sforzi sovrumani ed è un’esperienza che da più di quello che chiede.

Alle mamme do un consiglio: coinvolgete i padri in questa scelta, così come in tutte le altre.

Ai papà dico: se ce l’ho fatta io, ce la può fare chiunque. E risparmiando circa un migliaio di euro, puoi comprare una tv da 52 pollici per vedere la Champion. Mica male, no?

Autore

Sono l'orgoglioso papà di Mattia ed Emanuele e il felice marito di Sara. Sono anche il co-proprietario di Ecobaby. Amo la mia famiglia e il mio lavoro. Che altro potrei desiderare di più?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.