Un bambino ha bisogno di tempo per formarsi e crescere ed essere pronto per venire al mondo. Questo tempo, per i cuccioli umani è di 280 giorni circa. Come lo conto il tempo della gravidanza? Qualcuno lo fa in mesi, altri in settimane, volendo anche in trimestri! Ma vediamone uno per volta.

Una gravidanza dura nove mesi?

Una gravidanza fisiologica è di circa 9 mesi. Magari starai pensando che i mesi non hanno però tutti la stessa durata. Giustamente. Infatti ne abbiano quattro da 30 giorni e sette da 31, senza dimenticare febbraio che ne ha 28 (e ogni tanto 29!). Hai già fatto i conteggi e i conti non tornano? 280 giorni non li raggiungo nemmeno ipotizzando nove mesi tutti di 31 giorni! Utilizzare i mesi va comunque bene, anche se non sono precisissimi.

calcolo settimane gravidanza e trimestri 684x1024

In passato si contavano le lune. Il sole e la luna da sempre scandiscono il tempo per noi uomini: anni e mesi, stagioni e raccolti. Sappiamo che la luna compie un intero giro attorno alla terra in 28 giorni (ad essere precisi sarebbero 27 giorni 7 ore e 43 minuti, per un osservatore terrestre 29 giorni e mezzo – ma non addentriamoci nell’astronomia :D). Il tempo della gravidanza corrisponde a 10 lune.

Calcolo settimane gravidanza: il metodo più preciso

Noi professionisti utilizziamo invece le settimane, che ci permettono di essere maggiormente precisi. Per noi il tempo della gestazione corrisponde a 40 settimane, ossia 280 giorni. Esattamente come le 10 lune e i 9 mesi… più o meno!

Come si contano le settimane di gravidanza?

Quello che può sembrare difficile, è in realtà molto semplice!

Funziona un po’ come quando prendiamo la misura della lunghezza di un oggetto. Immagina di avere un righello: il primo centimetro va da 0 ad 1, nel mezzo avrò 0,1 0,2 ecc… se l’oggetto in questione supera il primo centimetro avrò 1,1 1,4 ecc. Il centimetro corrisponde alla settimana di gravidanza, il millimetro al giorno.

calcolo settimane gravidanza righello

Non potendo precisamente conoscere il giorno del concepimento, l’inizio della gravidanza si fa coincidere con il primo giorno dell’ultima mestruazione, che corrisponde quindi al primo giorno della prima settimana di gravidanza.

Se traduco in numeri quello che ho appena scritto avrò 0+1 settimane gestazionali, ossia 0 settimane e 1 giorno. E così di seguito fino al sesto giorno che corrisponderà a 0+6 settimane gestazionali. Il giorno dopo sarà 1+0, cioè 1 settimana e 0 giorni, ovvero la prima settimana di gravidanza completa. L’ottavo giorno verrà indicato con 7+1, sarai entrata quindi nella seconda settimana di gravidanza. E così via fino al termine!
Per fare questo conteggio abbiamo una sorta di righello anche noi professionisti, è circolare e si chiama Regolo ostetrico.

ckcHh9uGRYgtVKEK85HclL7BD67QPP5M5ndHzpOHv0Snv Lt6gBdaWqa9O 99RVXq1pYRKBnL0SZiuBymoCgTQjeSzP6AysKnDikciyZJHXraOKAbPwPav4OjhPh5N1WuDQ teWpm3Vesxe1ig

La data presunta del parto (DPP) corrisponde quindi a 40+0 settimane, ma la gravidanza è fisiologica fino a 42 settimane e 0 giorni. È definita a termine dalla settimana 37+0 e post termine quando il bambino o la bambina nasce dopo la 40sima settimana.

Chiarito come contare il tempo della gravidanza, vediamo a quali settimane corrispondono i trimestri. Si, i nove mesi di gestazione vengono divisi in tre trimestri, ognuno caratteristico e diverso dagli altri sia per la mamma che per il bambino.

  • Il primo inizia la prima settimana e finisce nella tredicesima (1-13 settimane)
  • Il secondo inizia la quattordicesima settimana e finisce la ventiseiesima (14-26 settimane)
  • Il terzo va dalla ventisettesima settimana di gravidanza e finisce la quarantesima (27-40 settimane).

A quante settimane corrispondo i mesi di gravidanza?

Ora troverai una tabella che indica la corrispondenza tra i nove mesi e le settimane di gravidanza. Spesso le donne che incontro mi dicono di essere al tal mese e io, ostetrica, sono sempre in difficoltà nel tradurre l’informazione in settimane. Per cui, viva le tabelle!

MESEDAA
PrimoUltima Mestruazione4+3
Secondo4+48+5
Terzo8+613+1
Quarto13+217+4
Quinto17+521+6
Sesto22+026+2
Settimo26+330+4
Ottavo30+535+0
Nono35+140+0

Elisa De Luca
Autore

Sono Elisa, ostetrica libera professionista. Mi sono laureata nel 2013 presso l’Università degli Studi di Trieste. Successivamente ho frequentato un Master di I livello all’Università degli studi di Firenze, conseguendo il titolo nel 2016. Questo mi ha permesso di approfondire l’aspetto diagnostico del mio operato, in particolare nell’ambito della gravidanza fisiologica. Sono socia fondatrice de Il melograno – Centro Informazione Maternità e Nascita, associazione che si occupa di informazione e formazione in ambito materno e neonatale. Mi occupo inoltre di rieducazione e riabilitazione del pavimento pelvico ed educazione all’affettività e alla sessualità nelle scuole. Organizzo percorsi di accompagnamento alla nascita e incontri per le donne di tutte le età allo scopo di divulgare corrette informazioni su svariati temi relativi alla salute femminile e alla prevenzione. Ho scelto di essere una donna che accompagna altre donne.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.