Se ti vuoi avvicinare al mondo dei pannolini lavabili ma ti spaventa l’investimento iniziale, è giusto dare un’occhiata a cosa offre il mercato dell’usato. Come abbiamo più volte ripetuto sulle pagine di questo blog, un pannolino lavabile di qualità può servire fino a tre bambini prima di diventare inutilizzabile. Certo, occorre prestare attenzione ad alcuni dettagli per evitare di fare un acquisto sbagliato, vediamo dunque a cosa stare attenti prima di acquistare pannolini lavabili usati.

Dove acquistare

Il primo passo è capire dove convenga acquistare i pannolini lavabili usati. Internet da questo punto di vista offre molte soluzioni, a partire dai siti di scambio più famosi come Ebay e Subito.it. Anche Facebook è uno strumento di compravendita sempre più in crescita. Ad esempio all’interno di gruppi come Pannolini lavabili e Supporti esistono album di foto organizzati con tutti i pannolini in vendita. Ti consigliamo di leggere i regolamenti presenti in ogni gruppo, così da rispettare le regole per una corretta compravendita.

ATTENZIONE: se acquisti online è buona norma servirsi di Paypal, un sistema che garantisce acquirente e venditore e che risolve eventuali controversie e limita le truffe.

Se ti è possibile cerca di acquistare nella tua zona: toccare con mano un pannolino, osservare dal vivo elastici e tessuti è il modo migliore per evitare delusioni.

Quali pannolini acquistare

I pannolini lavabili sono capi di abbigliamento e come tali sono soggetti ad usura. Non tutti i pannolini però si logorano allo stesso modo. Pannolini completamente in tessuto naturale come prefold, muslin, ciripà hanno una durata sicuramente maggiore. Il loro costo è molto basso anche da nuovi, per cui valuta di acquistarli usati solamente se trovi un’offerta davvero vantaggiosa. Anche i fitted risentono poco dell’usura, se lavati correttamente. Valuta in questo caso il marchio e le certificazioni fornite.

I pannolini con una parte in PUL (come ad esempio pocket, All in one, All in two) possono presentare più criticità. Occorre fare attenzione che il PUL sia integro, che non sia stato messo a contatto con fonti di calore o asciugato in asciugatrice ad alte temperature. Per controllare la tenuta del PUL esiste un metodo che si chiama prova bicchiere. Occorre versare dell’acqua e farla scorrere all’interno del guscio del pannolino: se il PUL è ancora in buono stato l’acqua non deve passare attraverso.

Anche la chiusura dei pannolini fa differenza: preferisci pannolini con chiusura tramite bottoncini snap, sicuramente più duraturi del velcro. Quest’ultimo è più soggetto all’usura e nei pannolini lavabili usati potrebbe essere compromesso. Un velcro logorato non mantiene chiuso correttamente il pannolino causando delle perdite.

A cosa fare attenzione

Spesso i pannolini lavabili usati vengono acquistati “a distanza”, per cui è difficile capire il reale stato di usura. Chiedi sempre delle foto, sia dell’interno che dell’esterno del pannolino. Chiedi anche foto dettagliate degli inserti. L’aspetto al quale devi prestare maggiore attenzione sono gli elastici del girocoscia. Un elastico lento non starà aderente alle cosce del bambino e causerà di sicuro delle perdite.

Eventuali aloni su inserti o tessuti non indicano un “malfunzionamento” del pannolino. Si tratta spesso di problemi puramente estetici. Tuttavia lavaggi corretti e soprattutto pannolini di alta qualità dovrebbero limitare l’insorgere di aloni anche nel lungo periodo, tienine conto al momento dell’acquisto.

Chiedi sempre al venditore informazioni sulla “storia” dei pannolini. Come venivano lavati, per quanto tempo sono stati utilizzati, dove sono stati acquistati. Sono tutte informazioni che ti serviranno a farti un’idea del prodotto che stai per comperare e se il prezzo al quale li stai acquistando è giusto o troppo alto.

Qual è il giusto prezzo dei pannolini lavabili usati?

A seconda del grado di usura, un pannolino scende di valore in una percentuale che può andare dal 5-10% al 50% e oltre. Può capitare di imbattersi in annunci di persone che hanno acquistato un kit e poi non lo hanno mai usato, oppure è stato regalato loro e nemmeno lavato. In quel caso il calo di prezzo rispetto ai prodotti nuovi è minimo. Oppure puoi trovare pannolini con evidenti segni di usura e allora il prezzo giusto per acquistarli deve essere della metà di quello che si trova in commercio.

Calcola che se acquisti via internet prodotti usati vanno aggiunte le spese di spedizione e che di solito i negozi abbuonano questa spesa sopra una certa soglia (su Ecobaby ad esempio non paghi le spese di spedizione sopra i 99 € di acquisti).

Un pannolino molto scontato e in buone condizioni è sicuramente un affare, un pannolino sul quale risparmi pochi euro rispetto all’acquisto in negozio dovrebbe invece farti desistere dall’acquisto.

Conviene acquistare pannolini lavabili usati?

Certamente l’aspetto economico non è da sottovalutare, abbiamo anche scritto un articolo su come risparmiare acquistando i pannolini lavabili.

Devi però tenere presente che i pannolini lavabili più che una spesa sono un investimento. Se hai intenzione di usarli su un secondo figlio ad esempio ti conviene certamente orientarti su modelli nuovi. Devi inoltre considerare che le migliori marche di pannolini lavabili offrono una garanzia su tessuti e bottoni: ovviamente questa non è valida per pannolini acquistati di seconda mano.

Tieni sempre a mente una regola: il prezzo di acquisto deve essere congruo al fatto che acquistando pannolini usati stai rinunciando alla garanzia del produttore, al diritto di recesso e ai consigli post vendita. Se provi a preparare un carrello su Ecobaby con i pannolini lavabili che desideri, avrai in tempo reale una quotazione delle spese di spedizione e vedrai gli sconti quantità. Magari scoprirai che vale la pena spendere qualche euro in più per avere assistenza e prodotti garantiti.

Ultimo ma non meno importante: molti comuni offrono un incentivo economico per l’acquisto di pannolini lavabili. Questo incentivo vale solamente per pannolini lavabili nuovi, informati all’ufficio ambiente del tuo comune, potresti risparmiare e avere comunque un parco pannolini garantito! 🙂

Davide Coral
Autore

Sono l'orgoglioso papà di Mattia ed Emanuele e il felice marito di Sara. Sono anche il co-proprietario di Ecobaby. Amo la mia famiglia e il mio lavoro. Che altro potrei desiderare di più?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.