Sono preziosi alleati per rimuovere in maniera veloce e pulita le feci di tuo figlio. Stiamo parlando dei veli cattura pupù: come si usano? Quali scegliere? Ecco tutte le risposte che stavi cercando.

Quando i genitori si avvicinano al mondo dei lavabili, arriva sempre il momento in cui ci chiedono preoccupati: e con la cacca, come si fa? Noi consigliamo l’utilizzo dei veli cattura pupù: scopriamoli assieme.

Perché si usano?

I veli cattura pupù si usano per facilitare e velocizzare le operazioni di cambio del pannolino rimuovendo le feci in un rapido gesto. Non sono “obbligatori” ma danno una mano nella gestione quotidiana dei pannolini lavabili. In un caso particolare però diventano indispensabili: se tuo figlio deve usare delle creme i veli cattura pupù devono essere utilizzati per proteggere il pannolino lavabile dalla crema. Creme e oli infatti tappano le porosità dei tessuti creando la cosiddetta ceratura. In sostanza vanno a posizionarsi fra una fibra e l’altra impedendo alla pipì di essere filtrata e assorbita. Essendo le creme molto grasse e gli oli idrorepellenti anche con molti lavaggi può essere impossibile rimuoverle del tutto rendendo quindi inutilizzabile il pannolino.

Di che materiali sono fatti?

Esistono due tipi di veli cattura pupù: quelli biodegradabili e quelli riutilizzabili. I veli cattura pupù biodegradabili vengono solitamente venduti in rotoli da 100 pezzi. Sono fatti di cellulosa e anche se vengono considerati “usa e getta” si possono riutilizzare più volte: nel caso tuo figlio abbia fatto solo la pipì, puoi tranquillamente lavare il velo usato assieme agli altri pannolini. Dopo alcuni cicli di lavaggio, noterai che il materiale si logora: è arrivato il momento di gettare il velo. I veli riutilizzabili sono invece solitamente composti di micropile, lo stesso materiale di cui è composta la tasca della maggior parte dei pannolini lavabili pocket.

Come si usano?

unnamed 1

Sia i veli biodegradabili che quelli in micropile si posizionano fra il pannolino e il culetto del bambino, puoi prepararli già all’interno del pannolino da utilizzare o posizionarlo prima di far indossare il pannolino al tuo bambino. Al momento del cambio, in caso di cacca, il velo biodegradabile va gettato nel bidone del secco residuo o nel w.c. . Sconsigliamo quest’ultima pratica nel caso in cui le tubature della tua casa siano piuttosto datate, onde evitare intasamenti. Se usi veli cattura pupù riutilizzabili, al momento del cambio, getta le feci nel w.c. e sciacqua il velo sotto l’acqua fredda, poi mettilo assieme agli altri pannolini in attesa di lavaggio. In caso di pipì, entrambi i veli si possono lavare senza nessun trattamento preliminare.

Quali veli scegliere?

Dipende dalle tue esigenze. I veli biodegradabili hanno come vantaggio il fatto di poter essere gettati senza nessuna operazione ulteriore. Di contro i veli cattura pupù in micropile sono indicati per i primi mesi, quando la cacca dei bambini è molto liquida poiché più spessi ed assorbenti. Inoltre i veli in micropile mantengono la pelle del bambino più asciutta e sono maggiormente indicati per proteggere il pannolino in caso di utilizzo di creme.

VELI BIODEGRADABILI IN CELLULOSA

  1. Si gettano assieme alla cacca
  2. si riutilizzano più volte in caso di pipì
  3. asciugatura rapida

VELI RIUTILIZZABILI IN MICROPILE

  1. Si riutilizzano per molto tempo
  2. aumentano l’assorbenza del pannolino e sono molto utili in caso di pupù liquida
  3. proteggono efficacemente il pannolino dalle creme

Altro da sapere?

Nel caso tu stia usando dei pannolini new born, può essere necessario tagliare a metà i veli, questo perché sono studiati per essere usati ad uno strato solo e non essere ripiegati. Un altro consiglio è quello di controllare che il velo, una volta posizionato, non fuoriesca dal pannolino: in questo caso si potrebbero verificare delle perdite.

Non esistono veli riutilizzabili in materiali naturali?

Si, esiste un tipo particolare di velo in seta buretta. Questo tessuto contiene seracina, una sostanza presente nella seta grezza che proprietà lenitive e antisettiche. Per le sue proprietà, questo velo non è considerato come un vero e proprio velo cattura pupù, ma è indicato nel caso di irritazioni ed infezioni. In lavatrice va lavato a 30° con pochissimo detersivo per lana.

Sara Mandalà
Autore

Sono mamma di Mattia ed Emanuele e co-proprietaria di Ecobaby. Sono stati i miei figli a condurmi con le loro manine in questo mondo di salute e colore. E ora sono io a cercare di aiutare altri genitori come me a muovere i primi passi nell'universo lavabile.

4 Commenti

  1. Avatar

    Anche con il micropile del charlie banana è sconsigliato l’uso di creme x il sederino? Ed è quindi meglio mettere il veli in pile? Grazie

    • Avatar

      Ciao Laura, sì la crema per il sederino è molto oleosa e va a tappare le porosità del tessuto non permettendo più alla pipì di passare e di essere assorbita dagli insert all’interno della tasca. Se hai necessità di utilizzare creme sulla pelle del tuo bambino utilizza un velo protettivo in tessuto (micropile o stay dry).

  2. Avatar
    Cristina Callegarin Rispondi

    Nel caso dei Veli cattura pupù Bambino Mio, che sono di amido di mais e non di cellulosa, si possono riutilizzare per 2-3 volte oppure vanno buttati subito anche quando il bimbo fa solo pipì?
    Grazie

    • Avatar

      Ciao Cristina,
      non reggono facilmente dei lavaggi in lavatrice, è meglio buttarli dopo l’utilizzo, anche se bagnati solo di pipì.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.