Se hai scelto di affidarti ai pannolini lavabili avrai sicuramente notato che esistono molte tipologie diverse. Perdersi nelle tantissime informazioni offerte dal web è molto, molto facile. Noi di Ecobaby proviamo a fare un po’ di chiarezza spiegandoti le differenze tra due delle più diffuse tipologie di pannolini lavabili. In questo articolo analizzeremo punti di forza e di debolezza di pocket e all in one.

Via con il confronto!

All in one: i punti di forza

“All in one” significa “Tutto in uno”. Il nome già descrive come è fatto questo pannolino: è composto da un unico “pezzo”. Gli inserti sono attaccati al guscio esterno. In alcuni modelli le cuciture sono pensate per poter separare leggermente gli inserti, per permettere un’asciugatura più veloce.

 

bumgenius freetime
Un pannolino All in One chiuso e aperto. Come vedi gli inserti sono attaccati alla parte esterna e il pannolino è composto da un solo elemento.

 

Il primo punto di forza è intuibile: trattandosi di un pannolino tutto unito è il modello di pannolino lavabile più simile ad un usa e getta. Lo si tira fuori dal cassetto ed è già pronto per essere indossato.

Altro punto a sua favore è lo spessore: solitamente questa tipologia di pannolini è molto sottile e la vestibilità è piuttosto slim.

All in one: i punti deboli

interno bumgenius freetime

La principale limitazione dei pannolini tutto in uno è data dall’assorbenza difficilmente regolabile. Quasi tutti i pannolini lavabili che trovi in commercio sono taglia unica, attraverso bottoncini o elastici potrai regolare la dimensione del pannolino, adattandolo alla crescita del tuo bambino. Un pannolino AIO nasce con una assorbenza predefinita. Probabilmente questa assorbenza sarà abbondante per i primi mesi di tuo figlio e non poter ridurre il numero degli inserti renderà il pannolino inutilmente ingombrante. Crescendo sarà richiesta un’assorbenza maggiore, a prova di pipì… copiose! Ecco che l’AIO mostra i suoi limiti: se l’assorbenza non basta non c’è molto da poter fare. Alcuni modelli (come l’ottimo Bumgenius Freetime) hanno delle taschine che permettono di “incastrare” ulteriori inserti ma si tratta sempre di una soluzione un po’ posticcia che rende il pannolino notevolmente ingombrante.

Gli inserti dei pannolini All in One devono seguire l’ampliarsi del pannolino. Nei modelli in cui l’inserto è cucito da entrambi i lati quando il pannolino è settato sulla taglia più piccola il tessuto “in eccesso” va ripiegato e sistemato all’interno del pannolino. Se questa operazione è facile per chi si prende cura quotidianamente del bambino, può essere difficoltosa per baby sitter, nonni e chi vede più raramente il neonato.

interno bumgenius elemental
Nei modelli in cui l’inserto interno è attaccato a entrambi i lati questo va ripiegato per adattarsi alle taglie più piccole.

Il costo degli AIO a volte è un altro fattore critico: dovendo avere materiali di pregio e al contempo molto assorbenti a contatto della pelle, spesso gli AIO costano sensibilmente più della stessa marca ma in versione pocket.

La nota più dolente riguarda l’asciugatura: i pannolini Tutto in Uno con materiali naturali a contatto richiedono molto tempo per asciugarsi. La situazione migliora con gli AIO in tessuto tecnico. L’asciugatrice va usata con moderazione, scegliendo un ciclo per capi sintetici per non rischiare di rovinare lo strato impermeabile esterno. Cicli di asciugatura a bassa temperatura però spesso non garantiscono che la parte interna assorbente si asciughi.

 

Pocket: i punti di forza

I pannolini pocket sono composti da una tasca interna (solitamente in micropile, più raramente in cotone) dentro la quale vanno inseriti uno o più inserti assorbenti. L’esterno del pannolino è solitamente in PUL, un materiale impermeabile e traspirante.

imagine pocket insert
In questa foto puoi notare l’interno di un pannolino lavabile pocket. Dalla tasca in micropile spunta un inserto in microfibra

La versatilità è il primo grande punto di forza dei pannolini pocket. Variando numero e materiale degli inserti si può regolare l’assorbenza del pannolino. Se nei primi mesi sarà sufficiente un inserto in microfibra small, si potrà poi passare all’inserto large e infine optare per l’uso di entrambi gli inserti. Ancora: per la notte o per bimbi molto produttivi si potranno acquistare inserti in canapa o cotone. Questi ultimi aumenteranno ulteriormente l’assorbenza del nostro pocket.

Sono pannolini facili da usare: una volta posizionati gli inserti (se non sai come si fa, guarda questo video!) il pannolino è identico ad un usa e getta.

L’asciugatura dei pocket è veloce, merito degli inserti separabili. La parte esterna (mutandina impermeabile + tasca) uscirà dalla lavatrice praticamente asciutta, gli inserti possono all’occorrenza essere inseriti anche in asciugatrice. Vuoi più informazioni sull’asciugatura? Leggi il nostro articolo sull’uso dell’asciugatrice con i pannolini lavabili.

Ultimo ma non ultimo, i pannolini pocket non hanno problemi di compatibilità con gli inserti! Puoi acquistare marche diverse di inserti, oppure cucirli in autonomia utilizzando magari vecchie lenzuola di flanella.

Pocket: i punti deboli

Rispetto agli All in One i pannolini pocket necessitano di una preparazione prima di essere indossati. Infatti una volta raccolti dallo stendino devono essere preparati con gli inserti al loro interno. Questa operazione richiede pochi secondi ma è comunque un passaggio in più rispetto agli usa e getta.

All in one o pocket? Cosa scegliere?

Lo ammettiamo: siamo dei grandi fan dei pannolini pocket! La nostra esperienza prima di genitori e poi di ABR 5286sq BETTERproprietari di Ecobaby ci insegna che il pannolino pocket è la scelta giusta per la maggior parte dei genitori (e dei bambini ovviamente!). A nostro modo di vedere i pannolinipocket sono il giusto compromesso fra praticità, prezzo, versatilità. Il loro utilizzo è più immediato rispetto a muslin e prefold, le performance di un pannolino pocket di qualità garantiscono una tenuta perfetta.

Gli All in One rappresentano comunque una scelta valida, il nostro consiglio è quello di non comporre di soli “Tutto in uno” il tuo parco pannolini. Il rischio, come abbiamo visto, è di non avere un’adeguata assorbenza quando il tuo bambino sarà più grande. Un consiglio? Il loro ingombro ridotto li rende perfetti per essere portati nella borsa cambio durante le passeggiate.

Ricordati sempre che non esiste il pannolino perfetto in generale. Esiste il modello, il marchio, la tipologia che fa al caso tuo. Se vuoi avere una consulenza “su misura” contattaci a info@ecobaby.it, sceglieremo assieme a te il kit perfetto di pannolini lavabili per tuo figlio.

Sara Mandalà
Autore

Sono mamma di Mattia ed Emanuele e co-proprietaria di Ecobaby. Sono stati i miei figli a condurmi con le loro manine in questo mondo di salute e colore. E ora sono io a cercare di aiutare altri genitori come me a muovere i primi passi nell'universo lavabile.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.