“Ma ce la fa a camminare con quel pannolino?!” è una delle obiezioni più comuni che sentiamo pronunciare. Che il tuo approccio ai pannolini lavabili sia scettico oppure entusiasta, è un dubbio legittimo. Cerchiamo di fare chiarezza su pannolini e primi passi, con l’aiuto della scienza e un po’ di buon senso.

Quanto ingombrano i pannolini lavabili?

Nell’immaginario collettivo i pannolini lavabili sono considerati ingombranti. Questo accade un po’ per il retaggio storico di modelli molto “gonfi” del passato e un po’ perché anno dopo anno gli usa e getta sono diventati via via più sottili. Questi ultimi hanno sempre meno fibre assorbenti e sempre più gel chimici per offrire elevata assorbenza con ingombri ridotti. Anche se le cose adesso sono cambiate e il mercato offre pannolini lavabili sgambati, a vita bassa e sempre più slim, è innegabile che un certo ingombro ci sia. Se hai scaricato la nostra guida, sai che questo ingombro è utile per prevenire la displasia dell’anca. Ma causerà un ritardo nei primi passi del tuo bambino?

pannolino lavabile pocket taglia unica charlie banana
I pannolini lavabili pocket Charlie Banana sono sgambati e vestono a vita bassa, per permettere la massima libertà di movimento al tuo bambino.

Quali pannolini ritardano i primi passi dei bambini?

La risposta a questa domanda ti potrebbe sorprendere: tutti i pannolini, lavabili e non, influenzano la camminata dei bambini. Attenzione: non i primi passi, ma proprio il modo di camminare. Ma facciamo anche noi un passo alla volta e capiamo da dove deriva questa affermazione.

Tutto parte da uno studio del 2012 dal titolo Go naked: diapers affect infant walking, pubblicato su Developmental Science. Prima di addentrarci nella lettura di questo studio occorre precisare due cose: i pannolini lavabili presi in considerazione sono vecchi modelli estremamente ingombranti. Secondo aspetto, non meno importante, lo studio è stato co-finanziato dalla Procter and Gamble, l’azienda produttrice dei pannolini lavabili Pampers, non proprio il massimo dell’obiettività 🙂 Detto questo, i risultati sono comunque interessanti e meritano una riflessione.

Lo studio è stato condotto su 30 bambini di 13 mesi di età, periodo nel quale la fase di camminamento è agli inizi e 30 bambini di 19 mesi di età, periodo nel quale i ricercatori hanno ritenuto che la camminata fosse consolidata nella maggior parte dei casi.

La camminata di tutti i bambini è stata analizzata facendogli indossare pannolini usa e getta, pannolini lavabili vecchio stile (con un cavallo largo 12,3 cm) e lasciandoli nudi. Lo studio è molto complesso ma proviamo a semplificare i risultati:

  1. la distanza (larghezza) fra i passettini dei bambini è maggiore quando i bimbi indossano i pannolini (tutti i pannolini, lavabili o usa e getta) rispetto a quando sono nudi
  2. i bambini di 13 mesi inciampano di più quando indossano i pannolini (lavabili o usa e getta) rispetto a quando sono nudi
  3. I bambini di 19 mesi con una camminata consolidata, inciampano ancora alcune volte se indossano i pannolini lavabili.
babywalking
L’immagine fa capire due cose: ampiezza dei passi e che gli studiosi dovrebbero comprare lavabili meno ingombranti su Ecobaby 😀

Cosa dimostra realmente questo studio?

Non potendo monitorare per lunghi periodi i bambini questo studio dimostra solamente che nel brevissimo periodo la camminata dei bambini è fisiologica solo quando questi ultimi sono nudi. Questo non prova in alcun modo che i pannolini lavabili ritardino l’apprendimento della camminata ma che influenzano la camminata in tempo reale. Lo studio evidenzia inoltre come ci siano anche altri fattori che possano incidere sull’abilità di camminare, come il vestiario dei bambini o il tempo speso dai genitori a cercare di far sviluppare questa conoscenza. Impossibile quindi stabilire se un bambino impara in ritardo a camminare se utilizza i lavabili.

Lo studio prosegue poi segnalando come sia consigliato lasciare i bambini camminare nudi quando possibile e inoltre lancia una nota di ottimismo per chi sceglie i lavabili: la compensazione dello sbilanciamento dovuto dall’ingombro del pannolino potrebbe accelerare l’acquisizione di abilità motorie nei bambini.

Conclusioni

I pannolini versione “slim” esistono da circa una trentina d’anni. Fino ad allora, non ci si era mai posti il problema che i bambini fossero ostacolati nell’apprendimento del camminare. Lo studio non dà nemmeno una risposta definitiva a riguardo e dimostra dei limiti evidenti anche nelle prove, avendo utilizzato pannolini obsoleti nei test.

E quindi? Semplicemente ogni bambino inizia a camminare quando il suo sviluppo cognitivo, fisico ed emotivo è giunto a maturazione. I fattori esterni influenzano i primi passi ma è impossibile stabilire se e in che misura i pannolini siano fra questi.

Usa quindi i pannolini lavabili in tutta serenità, il tuo bambino correrà per casa quando sarà pronto 🙂

Davide Coral
Autore

Sono l'orgoglioso papà di Mattia ed Emanuele e il felice marito di Sara. Sono anche il co-proprietario di Ecobaby. Amo la mia famiglia e il mio lavoro. Che altro potrei desiderare di più?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.